MIUI ROM

La MIUI Pure Mode limiterà la concorrenza e renderà “meno open source” Android?

MIUI 13

Da predicatori della privacy e della sicurezza informatica, l’annuncio della MIUI Pure Mode da parte di Xiaomi ci ha fatto un po’ drizzare le orecchie in quanto ci è da subito sembrato un tentativo di applicare un maggior controllo a un sistema operativo open source.

La MIUI Pure Mode infatti, quando entrerà in funzione (non abbiamo ancora una data esatta per ciò), limiterà il download delle applicazioni consentendone solo quelle dello store principale (Play Store in Europa, il MIUI Store nella versione cinese). In altre parole, Xiaomi si assicurerà che gli utenti utilizzino solamente uno store delle applicazioni.

MIUI-Pure-Mode-1024x683

Questo sistema, seppur in superficie potrebbe favorire la sicurezza informatica degli utenti, in realtà non fa altro che accentrare il sistema di verifica, creando un potenziale target per hacker malevoli. Oltre a ciò, limita la concorrenza che possono apportare altri store di app. Di fatto, la bellezza di Android è proprio la sua apertura, mentre la sicurezza in generale è estremamente rafforzata dall’essere open source.

Un software open source è sempre da preferire rispetto a quelli closed, dal momento che il suo software può essere analizzato da chiunque alla ricerca di eventuali falle di sicurezza.

Considerando che Google applica già un sistema del genere a bordo degli smartphone Android che hanno accesso ai GMS (non a caso, per installare applicazioni da un altro store è necessario dare l’autorizzazione esplicita, attraverso un banner studiato appositamente per spaventare gli utenti, nelle impostazioni di sistema), pensiamo che la MIUI Pure Mode sarà un qualcosa che l’azienda applicherà solamente in Cina dove ha un controllo molto più completo sul software (e dove Google non è per nulla presente).

Ad ogni modo, noi siamo contrari a ogni tentativo di restringere la libertà degli utenti ed eliminazione della concorrenza mascherando il tutto dietro un miglioramento della sicurezza. Voi che cosa ne pensate? Siete favorevoli alla MIUI Pure Mode oppure credete che l’esperienza Android deve rimanere più open possibile?

Rispondi