Xiaomi

Dopo Europa e India, Xiaomi diventa primo per vendite di smartphone anche in Thailandia

Xiaomi Logo

Dopo aver conquistato il mercato indiano nel corso degli anni ed essere diventato leader di mercato in Europa nell’ultimo trimestre (per non parlare della seconda posizione a livello mondiale), Xiaomi è diventato leader di mercato nelle vendite di smartphone in Thailandia nel Q2 2021.

Secondo il rapporto di Canalys, Xiaomi ha conquistato il 21% della quota di mercato nel secondo trimestre di quest’anno, superando per la prima volta Samsung. OPPO è riuscita a conquistare la seconda posizione con una quota di mercato del 19% mentre Samsung è scivolata, in un colpo solo, al terzo posto. Vivo e Realme sono al quarto e quinto posto, completando la classifica dei primi cinque marchi di smartphone in Thailandia.

Xiaomi è riuscita a conquistare la pole position in Thailandia poiché le spedizioni dell’azienda nel secondo trimestre sono aumentate del 200% su base annua. È interessante notare che Xiaomi è stato l’unico marchio ad avere una crescita delle spedizioni poiché OPPO, Samsung, Vivo e Realme hanno registrato un calo rispettivamente del 2%, 15%, 31% e 28%.

Le spedizioni di smartphone per Xiaomi stanno crescendo enormemente anche in America Latina, Africa ed Europa occidentale, con rispettivamente il 300%, 150% e 50% di guadagno. L’azienda sta affrontando una forte concorrenza da parte di OPPO e Vivo, tutti alla ricerca delle quote di mercato lasciate da Huawei.

Come detto in precedenza, a livello globale Xiaomi è diventato il secondo marchio per vendite di smartphone più grande, superando il gigante americano Apple con un enorme aumento dell’83% nelle spedizioni. È anche emerso come un marchio leader in Europa con 12,7 milioni di unità spedite nel secondo trimestre del 2021, registrando una crescita del 14% su base annua.

Non solo, per il mese di giugno 2021, l’azienda ha detronizzato Samsung per diventare il principale marchio di smartphone al mondo.

Via

Rispondi