Xiaomi Italia

Xiaomi è partner della 78° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia

Xiaomi partner Biennale Venezia 2021

Xiaomi Italia continua la sua connessione profonda con il mondo dell’arte e della cultura italiana diventando partner della 78° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia.

Per l’occasione Xiaomi, che da sempre pone al centro della propria mission la promozione della creatività e contribuisce alla diffusione dell’innovazione per tutti attraverso i prodotti smart life, realizzerà dei contenuti video unici per raccontare i momenti più significativi e la #cinemagic della Biennale Cinema 2021. Il tutto, attraverso il comparto camera dei suoi nuovi smartphone che, grazie alla loro eccellente qualità, coinvolgeranno gli appassionati di cinema di tutto il mondo.

Essere Sostenitori della 78esima Mostra Internazionale dell’Arte Cinematografica è per Xiaomi motivo di grande orgoglio e assume per il brand un importante valore strategico in Italia” – afferma Leonardo Liu, General Manager di Xiaomi Italia. “Venezia, da sempre considerata il più importante centro d’arte e cultura in Italia e nel mondo, è per noi la vetrina ideale in cui cinema e tecnologia si fondono in una commistione perfetta, permettendoci così di diffondere cultura e innovazione e di posizionarci come premium brand di riferimento”.

Ricordiamo che prima di essere partner della 78° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, Xiaomi Italia è stata anche il Main Sponsor di Fuorisalone.it e Brera Design District, così come anche partner ufficiale per la Red Bull X-Alps 2021. Insomma, l’azienda sta puntando molto sull’abbinata smartphone e cultura, con l’obiettivo che le persone associno sempre più il brand di Xiaomi con quello degli eventi culturali più prestigiosi.

Ricordiamo che la 78° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia prenderà il via presso il Lido di Venezia il 1° settembre 2021 e si protrarrà fino all’11 settembre 2021.

Rispondi