News

Qualcomm Snapdragon 895/898 con modem X65 5G verrà prodotto a 4nm da TSMC

Qualcomm Snapdragon Summit 2020

La collaborazione vincente intrapresa fra Qualcomm e TSMC per la progettazione e la realizzazione fisica dei SoC più potenti equipaggiati dagli smartphone Android continuerà anche nel 2022 con interessanti novità. Una nuova indiscrezione infatti riporta che il Qualcomm Snapdragon 895 / 898 utilizzerà la nuova architettura ARMv9 e verrà prodotto da TSMC utilizzando il nuovissimo nodo di produzione a 4nm.

Per chi non lo sapesse, per processo produttivo si intende la dimensione che ha ogni singolo transistor in un chip: va da se che più piccolo è il transistor e un maggior numero è possibile inserirne nella stessa area. Nel caso del Qualcomm Snapdragon 895/898, nonostante il passaggio dai 5nm ai 4nm potrebbe sembrare minimo, permetterà di avere un numero di transistor molto più elevato, il che si tradurrà in maggiore potenza computazionale o, a parità di potenza, frequenze di clock più basse e quindi maggiore efficienza energetica.

Come potete vedere, non si sa ancora quale sarà il nome commerciale del nuovo SoC. Nel 2021 Qualcomm ha rilasciato lo Snapdragon 888 sfruttando il fatto che “888” è un numero fortunato in Cina. Non sappiamo tuttavia se nel 2022 continuerà la numerazione con xx8 oppure se tornerà al tradizionale xx5.

Le caratteristiche principali del nuovo Qualcomm Snapdragon 895/898 dovrebbero essere le seguenti:

  • Kryo 780 CPU core basato sull’architettura ARMv9
  • Adreno 730 GPU
  • Spectra 680 ISP image processor
  • Fino a 1GHz millimeter-wave downlink and 400MHz Sub-6 D rate
  • Support Qualcomm Aqstic WCD9380/WCD9385 audio codec
  • Qualcomm Security Processing Unit (SPU260)
  • Support Qualcomm FastConnect 6900 subsystem
  • Support four-channel package LPDDR5 RAM
  • Adreno 665 Video Processing Unit (VPU)
  • Adreno 1195 Display Processing Unit (DPU)

Rispetto al SoC Snapdragon 888, il nuovo Snapdragon 895/898 avrà una modem 5G più potente. Inoltre, supporterà le reti 5G a onde millimetriche sub-6GHz, il suo DSP viene aggiornato dallo Spectra 580 a Spectra 680 e il sottosistema FastConnect 6900 supporterà Bluetooth LE Audio/5.2 e Wi-Fi 6E.

Xiaomi è stata la prima a utilizzare lo Snapdragon 888 a bordo del suo Mi 11. Il colosso cinese si ripeterà anche nel 2022 con il Qualcomm Snapdragon 895/898 e il Mi 12?

Via

Rispondi