Xiaomi

Redmi ha reso “accessibili” gli smartphone da gaming con la serie K40

Redmi K40 Game Enhanced Edition

Il direttore generale di Redmi, Lu Weibing, ha fornito il suo punto di vista sulla mancanza di accettazione degli smartphone da gaming, sottolineando che la società è ben preparata a generare una maggiore popolarità verso tali modelli. La dichiarazione di Weibing arriva sulla scia della presentazione di Redmi K40 Game Enhanced Edition in Cina (e della variante particolare dedicata a Bruce Lee).

Il Redmi K40 Game Enhanced Edition è il primo smartphone da gaming di Xiaomi al di fuori del marchio BlackShark. La società si aspetta di catturare l’appeal dei suoi clienti grazie alle sue impressionanti caratteristiche tecniche abbinate a un prezzo di vendita più economico rispetto alla concorrenza.

Redmi K40 Game Enhanced Edition

Lu Weibing ha rivelato che Redmi ha deciso di entrare nel mercato degli smartphone da gaming a causa della scarsa popolarità che essi hanno. In altre parole, Redmi sta provando a rendere più popolare un segmento di mercato fino a ora considerato di nicchia con modelli dall’ottimo rapporto qualità prezzo (come da tradizione Xiaomi d’altronde).

A questo proposito, vi ricordiamo che Redmi K40 Game Enhanced edition è disponibile a circa 2000 yuan in Cina (meno di 300 euro), rendendolo di gran lunga lo smartphone da gaming più economico tra tutti. Non a caso il primo flash sale dello smartphone è andato esaurito in un solo minuto.

Il direttore generale di Redmi ha anche osservato che la “popolarizzazione” degli smartphone da gaming potrebbe essere un compito difficile, ma l’azienda è pronta a tuffarsi in questo compito a causa delle grosse opportunità di crescita che vede.

Seppur questo discorso ci interessa in maniera relativa in quanto è inerente al mercato cinese, ci teniamo a segnalare che questo smartphone potrebbe arrivare anche a livello Global col nome commerciale di POCO F3 GT.

Via

Rispondi