Xiaomi Italia

Xiaomi aggiorna la Mi Academy App con nuovi corsi di apprendimento

Xiaomi Mi Academy App

Aggiornando l’applicazione Mi Academy App, Xiaomi ha introdotto diversi nuovi programmi di apprendimento che preparano gli studenti all’Android Mobile Certification Program.

Lanciata nell’ottobre del 2020, oltre 18.000 utenti ad oggi hanno visitato la piattaforma tra cui operatori, promoter, distributori e dipendenti che hanno la possibilità di tenersi facilmente aggiornati su tutte le novità dell’azienda, accedendo a corsi di formazione, materiale video e test di autovalutazione. 

L’ultimo anno ha accelerato il processo della digital transformation in tutto il mondo. La customer experience non è la sola ad essere stata stravolta, ma anche l’intero processo di vendita e il settore retail. Per questo motivo il personale addetto alle vendite merita una formazione completa e approfondita per essere qualificato e pronto a soddisfare le esigenze di ogni cliente”, ha dichiarato Ou Wen, Head of Western Europe di Xiaomi.Il nostro rapporto di lunga data con Google ci permette di offrire sempre ai nostri consumatori prodotti innovativi e affidabili, ma con questo progetto si aggiunge un tassello importante alla già proficua collaborazione che mette a disposizione della forza vendita il complesso delle cognizioni ed esperienze per il corretto impiego di prodotti e servizi”.

Fra l’altro, grazie alla collaborazione con Google, Xiaomi ha affinato la Mi Academy App (ora disponibile anche da desktop) con l’aggiunta di training mirati. All’interno dell’app, nella sezione Google, si potrà godere di contenuti dedicati come Virtual Learning Lab, Self Paced Learning, Product Video che consentiranno agli addetti alle vendite e all’assistenza di partecipare all’Android Mobile Certification Program. Xiaomi è attualmente l’unica smartphone company a consentire l’accesso diretto a questi corsi di formazione direttamente da Mi Academy.

Abbiamo lavorato a stretto contatto con Google al fine di rendere l’offerta formativa il più completa possibile perché mai quanto oggi quando si parla di smartphone ed ecosystem non si intende solo l’hardware ma anche il software con cui equipaggiamo i nostri prodotti e come le due parti dialogano tra loro!, ha affermato Flavio Cavalli, Director WEU Retail Training Operations.

Rispondi