Xiaomi

POCO l’ha fatto ancora: decanta l’indipendenza ma poi lancia smartphone fotocopia di Redmi

POCO by Xiaomi

Con la presenza dell’ultimo top di gamma POCO F3, il colosso cinese è nuovamente venuta meno alle proprie parole di essere un’azienda indipendente da Xiaomi e Redmi. Infatti, esattamente come avvenuto con il POCO F2 Pro che non è altro che una versione rinominata del Redmi K30 Pro per il mercato Global, il nuovo POCO F3 non è altro che una fotocopia del Redmi K40 destinata al mercato Global.

POCO F3

Il perché della scelta di utilizzare smartphone già belli e fatti è abbastanza semplice da individuare: il costo dello sviluppo è infinitamente inferiore. Avendo infatti a disposizione l’hardware già assemblato e testato a dovere, viene eliminata la fetta più grossa della R&D, lasciando agli ingegneri di POCO l’unico compito di scegliere come inserire la serigrafia con il logo sulla scocca posteriore e ottimizzare il POCO Launcher.

Non è un caso che gli smartphone POCO hanno un prezzo inferiore rispetto alle controparti Redmi: l’intero costo della R&D è nelle spalle di Xiaomi, con POCO che può decurtarlo dai propri costi (se anche quelli non sono condivisi).

Ad ogni modo, probabilmente l’indipendenza di POCO Global è da ricercarsi non negli smartphone o negli aspetti tecnici ma solo negli aspetti di marketing e di posizionamento sul mercato. E anche lì c’è l’ombra di Xiaomi che aiuta il brand con il rapporto con i vari partner commerciali che si occupano della vendita degli smartphone e probabilmente anche con l’intero sistema dell’assistenza tecnica.

Voi che cosa ne pensate? Da che cosa POCO è un’azienda indipendente da Xiaomi e Redmi se praticamente essenzialmente tutti gli smartphone che lancia sul mercato sono solo delle versioni rinominate di altri modelli a brand Mi pensati per il mercato cinese?

Per commentare questo articolo e per rimanere sempre informati sull’universo Xiaomi, oltre a seguire il nostro blog (con il nostro gemello MiFans.it) e i nostri social FacebookTwitterInstagramYoutube, e canale Telegram (News & Files), vi aspettiamo anche nel gruppo Telegram (per gli amici #sgruppo), per parlare e discutere con noi e gli altri Mi Fan italiani.

Rispondi