Xiaomi

Xiaomi da sola ha il 31% delle vendite online di smartphone in Russia

xiaomi-mi-logo

La Russia è un mercato molto importante per i marchi cinesi. Lo scorso trimestre (Q3), Huawei ha guidato il mercato con una quota del 27,8% nel mercato degli smartphone. Counterpoint Research ha ora aggiornato le statistiche di vendita prendendo in considerazione il Q4 2020 e questa volta è Xiaomi che corre davanti a giganti come Samsung e Huawei nelle vendite di smartphone.

Secondo il rapporto, le vendite dell’intero smartphone sono diminuite dell’11% su base annua in Russia durante il quarto trimestre del 2020. Uno dei motivi principali è la seconda ondata della pandemia Covid-19. Tuttavia, la quota delle vendite di smartphone online è cresciuta dell’1% su base trimestrale per raggiungere il 35% delle vendite totali nel quarto trimestre rispetto.

Tra i vari produttori, Xiaomi è riuscita a battere Samsung e Huawei per ottenere una quota di mercato nelle vendite di smartphone online del 31% nel quarto trimestre. Proprio come l’ultimo trimestre, Samsung è l’azienda che ha venduto più smartphone in generale. Nonostante ciò, Xiaomi è riuscita a crescere del 4% su base trimestrale per catturare il 31% della quota di spedizione del mercato online e in cima alla lista nel quarto trimestre. Samsung si trova al 2 ° posto con una quota del 27%, una crescita del 2,1% su base annua e solo dello 0,7% su base trimestrale.

Sorprendentemente Apple, che non era neanche lontanamente vicina ai migliori contendenti nel terzo trimestre, è cresciuta del 7,3% su base trimestrale per entrare tra i primi 3 marchi online. La sua quota nel quarto trimestre è del 15,5% grazie alle vendite dei dispositivi della serie iPhone 12.

Detto questo, mentre Huawei è inciampata con un ulteriore calo delle vendite durante il quarto trimestre (dovute ovviamente alle sanzioni USA), i neofiti come realme si sono lanciati per trarne vantaggio e acquisire una quota del 3,3%.

Via

Rispondi