Modding

GravityBox per Xposed finalmente compatibile con Android 11

gravitybox Android 11

Torniamo a parlare di modding spostandoci però dalle Custom ROM e dagli smartphone Xiaomi nello specifico per comunicarvi che lo sviluppatore C3C076, dopo un immenso lavoro di porting e ottimizzazioni varie, ha rilasciato la prima versione beta del modulo Xposed chiamato GravityBox compatibile con Android 11.

Nel caso non lo sapeste, GravityBox è un toolkit di personalizzazione Android all-in-one che consente di modificare la schermata di blocco, la barra di navigazione, la barra di stato, il display, le azioni dei pulsanti software e hardware e molto altro.

Con il debutto di GravityBox 11.0.0-beta-1, uno dei più grandi tweak box disponibili per Xposed è ora diventato compatibile con l’ultima iterazione di Android. C’è da dire però che la versione ufficiale di Xposed Framework, gestita da llo sviluppatore rovo89, non ha visto una nuova versione dall’inizio del 2018, motivo per cui gli utenti devono configurare Riru e EdXposed Manager tramite Magisk prima di installare il modulo.

I punti salienti delle funzionalità per la beta iniziale di GravityBox 11 includono:

  • Modifiche alla schermata di blocco
  • Gestione dei QuickSettings con icone aggiuntive
  • Modifiche alla barra di stato
  • Modifiche alla barra di navigazione
  • Modifiche alla potenza
  • Modifiche al display
  • Modifiche al telefono
  • Modifiche ai media
  • Azioni dei tasti di navigazione fisici
  • Azioni GravityBox – interfaccia per app di terze parti
  • Controllo delle notifiche (LED di notifica per app / suoni / vibrazioni)
  • Novità per i sensori di impronte digitali
  • Ottimizzazione avanzata dei parametri del framework e dell’interfaccia utente di sistema

Secondo lo sviluppatore, il modulo è stato sviluppato e testato su Google Pixel 3a con Android 11. Sebbene l’attuale build di GravityBox sia abbastanza completa per una versione beta, vale la pena ricordare che sia questo che il modulo Magisk Riru-EdXposed sono nelle fasi iniziali. Di conseguenza, alcune funzionalità potrebbero non funzionare o potrebbero esserci errori imprevisti.

Nel caso però foste interessati, qui di seguito vi lasciamo il link al download:

Rispondi