Smartphone

Black Shark 4 ha ottenuto un punteggio da record su AnTuTu!

Black Shark 3
Black Shark 3

Dopo aver avuto la conferma ufficiale che il nuovo smartphone top di gamma Black Shark 4 equipaggerà il SoC Qualcomm Snapdragon 888 e avrà una batteria con super ricarica rapida, il CEO dell’azienda ha confermato anche che la potenza non gli mancherà affatto. Egli infatti ha mostrato come lo smartphone sia riuscito a stabilire un nuovo record sul test benchmark di AnTuTu.

Black Shark 4 su AnTuTu

Come potete vedere, Black Shark 4 ha raggiunto 788.505 punti. Con un pizzico di ironia, Luo Yuzhou ha dichiarato: “Per avere una performance più potente sul nuovo smartphone, gli ingegneri di Black Shark sono stati costretti da me a essere un po’ infelici di recente. Oggi ho eseguito un test di laboratorio ed era meno di 800.000 punti. Dobbiamo lavorare ancora più sodo“.

Apparentemente, Luo Yuzhou sta prendendo di mira gli 800.000 punti e il dispositivo finale potrebbe anche raggiungere questo valore. L’attuale re di AnTuTu è Xiaomi Mi 11 (SD888) con 708.425 punti. Tuttavia, smartphone come Oppo Find X3 (inedito) e iQOO 7 ottengono rispettivamente 771.491 e 752.935 punti. Questi punteggi sono molto più alti dei 735.439 raggiunti dal reference design con cui Qualcomm ha testato lo Snapdragon 888 su AnTuTu. Sembra dunque che Black Shark 4 sarà il nuovo re di AnTuTu al momento del lancio.

CPU e GPU del Qualcomm Snapdragon 888 fanno la differenza

A garantire queste prestazioni sono, da un lato, le specifiche del SoC di Qualcomm e, dall’altro, le capacità degli ingegneri di sviluppare un sistema di raffreddamento efficace.

Sul fronte Qualcomm, troviamo la terza generazione della sua piattaforma Elite Gaming, che offre il suo “aggiornamento più significativo nelle prestazioni della GPU Qualcomm Adreno“. Passando alla GPU Adreno 680, Qualcomm mantiene il funzionamento interno del suo silicio grafico ma sta promuovendo un aumento del 35% delle prestazioni, il più grande da generazioni, pur offrendo un’efficienza energetica migliore del 25%.

Sul fronte della CPU, il cluster CPU Kryo 680 di Qualcomm è costituito da un unico potente Cortex-X1 con clock a 2,84 GHz con una grande cache L2 da 1 MB. Sotto ci sono tre grandi core Cortex-A78 con clock di picco a 2,4 GHz e 512 KB di cache L2 ciascuno, raddoppiando la cache rispetto allo scorso anno. Infine, quattro core Cortex-A55 a bassa potenza con cache L2 da 128 KB hanno raggiunto 1,8 GHz.

Rispondi