Wearable

Segnalato in Italia il primo caso di esplosione di una Xiaomi Mi Band 5 durante la ricarica

Xiaomi Mi Smart Band 5

Nelle scorse ore è stato segnalato il primo caso di esplosione di una Xiaomi Mi Band 5 avvenuta mentre era in fase di ricarica. Riceviamo regolarmente notizie riguardanti qualche smartphone esploso durante la ricarica o in altri scenari di utilizzo. Ma fatichiamo a ricordare un caso in cui uno smartwatch o una smartband si comportano in questo modo. Tuttavia, avendo le stesse batterie agli ioni di litio, tutto può succedere e, nel caso specifico di Mi Band 5, è accaduto in Italia.

L’utente di Reddit @MicheleCostaITA ha pubblicato un post con una serie di foto legato alla sua Xiaomi Mi Band 5 che è esplosa durante la ricarica. Ha rimandato la Mi Band 5 ad Amazon che ha assicurato un’ispezione professionale e, chiaramente, il reso completo.

È bene precisare però che il danno mostrato nelle foto con il display del tutto crepato è il risultato del tentativo di spegnere le fiamme da parte dell’utente, non dall’esplosione in se. Ad ogni modo, al momento Xiaomi non ha risposto in maniera ufficiale su questa vicenda, ma “la vittima” ha affermato di aver utilizzato il cavo di ricarica originale collegato a un caricabatterie da 5 V / 1 A.

Ci teniamo poi a sottolineare che non vi è alcun pericolo nell’acquistare i dispositivi elettronici moderni, visto che passano generalmente diversi livelli di test di sicurezza prima di arrivare nelle mani del cliente. Alle volte però qualcosa può andare storto e ciò nella maggior parte dei casi è causato da una batteria non propriamente sigillata che espone all’aria i componenti volatili al suo interno (il litio nello specifico reagisce in maniera violenta se esposto all’ossigeno).

Rispondi