Smartphone

Lei Jun indica che l’idea di rimuovere il carica batteria dalle confezioni è nata 5 anni fa

Lei Jun

Quando Xiaomi ha presentato ufficialmente la serie di punta Mi 11 il 28 dicembre, lo sfarzo e il glamour che hanno accompagnato l’arrivo dello smartphone sono stati in qualche modo macchiati dall’annuncio che il dispositivo sarebbe stato spedito senza carica batteria nella confezione.

La decisione di Xiaomi è arrivata solo due mesi dopo che Apple ha annunciato la serie iPhone 12 senza carica batteria nella loro confezione di vendita. Ciò che rende la decisione di Xiaomi ancora sorprendente è che si sono presi gioco di Apple insieme a Samsung e OnePlus sulla rimozione dell’adattatore da parete.

La decisione continua ancora a generare accesi dibattiti tra i Mi Fan, molti dei quali mettono in dubbio il senso della decisione, considerando che la maggior parte degli acquirenti dovrà comunque acquistare separatamente un adattatore di ricarica rapida.

Fra l’altro, la scelta di Xiaomi è stata solo a metà: quando il Mi 11 è stato messo in vendita il 1 gennaio, l’azienda ha messo in vendita anche una versione dello smartphone con “dotazione tradizionale” in confezione. E stando ai primi dati di vendita, solo 20.000 persone hanno acquistato la “Green Edition”.

Lei Jun ha concepito l’idea 5 anni fa

Xiaomi Mi 11 confezione di vendita

Un numero piuttosto elevato di persone che hanno espresso il proprio pensiero su questo problema pensa che Xiaomi abbia copiato Apple nella scelta. Ebbene, il CEO di Xiaomi, Lei Jun, ha condiviso un’interessante informazione per sfatare tali nozioni. Il CEO ha accennato di recente in una trasmissione in diretta cinese che l’idea di non includere il caricabatterie è stata avviata da lui e non era una copia di ciò che ha fatto Apple. Ha dichiarato di aver avanzato l’idea nel 2015.

In effetti Lei Jun aveva posto la grande domanda su Weibo nel tentativo di raccogliere le opinioni degli utenti sulla questione. Ha anche aggiunto che quando la società si è trasferita al Beijing Park di Xiaomi l’anno scorso, diverse scatole di caricabatterie sono state gettate via. Pertanto, si è nuovamente mosso per implementare l’idea di rimuovere l’adattatore dalla confezione con la possibilità di acquistarlo separatamente.

Se in tutta questa storia il prezzo di vendita dello Xiaomi Mi 11 effettivamente riflettesse la mancanza del carica batteria, non crediamo che vi fossero delle proteste, anzi.

Via

Rispondi