Smartphone

Redmi M2010J19SC (Note 10) con batteria da 6000 mAh mostrato in foto dal TENAA

Redmi logo

Oggi è sempre più difficile capire la logica che c’è dietro la lineup di smartphone Xiaomi. L’azienda ha creato un numero enorme di dispositivi diversi e, solo guardando la linea Redmi Note, ci si può perdere da quanti modelli l’azienda è riuscita a rilasciare all’interno della linea. E presto il catalogo si arricchirà di tanti nuovi modelli, fra cui quello che al momento è conosciuto come Redmi M2010J19SC (il probabile Redmi Note 10).

Il Redmi M2010J19SC è stato già certificato dall’ente 3C e dal TENAA cinese ma, per qualche motivo, inizialmente erano presenti solo le informazioni tecniche ma non le fotografie. A distanza di qualche giorno però l’ente cinese ha provveduto anche a caricare le immagini del dispositivo certificato.

Come potete vedere, il presunto Redmi Note 10 non ha nessun design innovativo. Con il suo aspetto, incarna le caratteristiche dei dispositivi Honor e degli ultimi modelli Realme. E qui l’azienda non ha resistito a non mettere un grosso segno di riconoscimento iscrivendo a caratteri cubitali il nome del marchio.

Ma come spesso accade con Xiaomi e Redmi, ciò che veramente conta è all’interno. E con il Redmi M2010J19SC si ha, come principale cavallo di battaglia, una batteria da ben 6000 mAh che dovrebbe garantire due se non tre giorni di autonomia. Il tutto con il supporto anche al sistema di ricarica rapido a 22,5W.

Oltre a ciò, è noto che il dispositivo utilizza un display da 6,53 pollici con risoluzione Full HD+, una CPU octa core sconosciuta con una frequenza di 2.0 GHz, 4/6/8 GB di RAM e 64/128/256 GB di memoria di archiviazione. Insomma, si tratterà di un altro “padellone” dalle dimensioni importanti (162.3×77.2×9.6 mm) e che privilegerà la consumazione di contenuti multimediali alla maneggevolezza.

Ad ogni modo, in attesa di scoprire il nome commerciale di questo smartphone Redmi M2010J19SC (che, ripetiamo, probabilmente sarà Redmi Note 10), vi vogliamo ricordare che Redmi K40 è stato certificato online con un SoC Snapdragon ancora non annunciato.

Via

Rispondi