Xiaomi

Xiaomi mette la freccia e supera Apple al terzo posto | Dati vendite Q3 2020

Nonostante si pensasse che fosse Huawei quella destinata a perdere la propria posizione nei confronti di Xiaomi per via delle minori vendite internazionali causate dall’impossibilità di accedere ai servizi Google (cosa che è già avvenuta in passato), in realtà Xiaomi è approdata si nel podio della classifica di vendite di smartphone nel Q3 2020 ma ai danni di Apple.

International Data Corporation (IDC) ha pubblicato il suo report relativo alle spedizioni di smartphone nel terzo trimestre di quest’anno, ovvero il Q3 2020, dove rivela che il colosso cinese ha fatto un importante balzo in avanti sfruttando sia un incremento delle proprie vendite che un decremento di quelle di Apple.

A livello generale, circa 353,6 milioni di smartphone sono stati spediti nel terzo trimestre di quest’anno, ovvero da luglio a settembre. In precedenza, IDC aveva previsto che ci sarebbe stato un calo di circa il 9%, ma i numeri effettivi sono migliori del previsto.

Secondo il rapporto, Samsung occupa la pole position con una quota di mercato del 22,7% con spedizioni di 80,4 milioni di unità nel terzo trimestre del 2020. Le spedizioni indicano una crescita del 2,9% per l’azienda anno su anno.

Huawei si è classificata al secondo posto con spedizioni di 51,9 milioni di unità, conquistando circa il 14,7% del mercato mondiale. Se confrontate su base annua, le spedizioni del gigante cinese sono diminuite di un enorme -22%.

Mentre un colosso cinese ha registrato un calo, un altro ha registrato una crescita enorme. Xiaomi ha superato Apple diventando il terzo marchio di smartphone al mondo per vendite di smartphone, con una quota di mercato del 13,1% e 46,5 milioni di spedizioni. Ha registrato una crescita del +42%, principalmente a causa della maggiore domanda di smartphone di fascia bassa e media, soprattutto nei paesi in via di sviluppo come l’India (dove paradossalmente ha perso la leadership nei confronti di Samsung).

C’è da dire che Apple ha sempre un decremento nel terzo trimestre dell’anno prima di tornare più in forma che mai nel quarto trimestre, ovvero i primi tre mesi di esordio della nuova generazione di iPhone. Non ci stupiremmo dunque se nel Q4 2020 Xiaomi tornasse dietro Apple in quanto a vendite di smartphone.

Rispondi