Modding

Xiaomi Mi 5 e Mi 5s Plus aggiornati ad Android 11 grazie a una versione Unofficial di LineageOS 18.0

Xiaomi Mi 5

Come ripetiamo spesso quando vi comunichiamo la fine del supporto ufficiale di Xiaomi per un determinato smartphone, i modelli del colosso cinese sono fra i più apprezzati dalla community del modding, tanto che è difficile vederne uno abbandonato al suo destino. L’ultimo esempio di questa situazione l’abbiamo con Xiaomi Mi 5 e Mi 5s Plus che, paradossalmente, sono i primi smartphone Xiaomi ad aggiornarsi ad Android 11 grazie a una versione Unofficial di LineageOS 18.0.

Sono passati poco più di quattro anni da quando Xiaomi ha lanciato Mi 5 e Mi 5 Plus. Da allora abbiamo avuto quattro serie di top di gamma successive sotto forma di Mi 6, Mi 8, Mi 9 e Mi 10. Tuttavia, ci sono persone che mantengono ancora i loro modelli Mi 5 nel cassetto. Ma ottenere un nuovo aggiornamento del sistema operativo da Xiaomi è attualmente fuori questione. I modelli originariamente sono stati lanciati con Android 6.0 Marshmallow, ma sono stati aggiornati alla MIUI 10 basata su Android 8.0 Oreo come ultimo aggiornamento principale. Ciò significa che la nuova Custom ROM gli fa fare un salto di ben 3 generazioni di sistema operativo Android.

Nonostante si tratti di una versione beta e Unofficial della LineageOS 18.0, sembra proprio che su Xiaomi Mi 5 non vi siano bug principali e che ogni componente funzioni a dovere. Per quanto riguarda il Mi 5s Plus invece (le ROM sono separate) viene descritta come una versione “in fase di test” in cui tutto funziona tranne il WDF Service.

Download e Guida all’installazione di LineageOS 18.0

Nel caso aveste ancora uno Xiaomi Mi 5 o Mi 5s Plus nel cassetto e vorreste tanto riaccenderlo e dargli nuova vita, qui di seguito vi lasciamo i link per procedere al download delle ROM.

  • Xiaomi Mi 5 | LineageOS 18.0 | Download
  • Xiaomi Mi 5s Plus | LineageOS 18.0 | Download

L’installazione di queste due ROM è tanto semplice quanto lo è quella della LineageOS ufficiale:

  • Scaricare la ROM e le Google Apps (opzionali)
  • Riavviare lo smartphone in modalità recovery
  • Formattare /system, /data e /cache
  • Flashare il pacchetto .zip della ROM e successivamente le Google Apps
  • Riavviare lo smartphone (il primo riavvio richiede qualche minuto)

Rispondi