Accessori

Xiaomi lancia il Mi 65W Fast Charger, alimentatore GaN molto compatto e dal super prezzo

Xiaomi Mi Fast Charge 65W GaN

Insieme alla presentazione della serie di smartphone Mi 10T e dello smartwatch Mi Watch a cui è stato dedicato un po’ più di tempo, Xiaomi ieri ha annunciato anche l’arrivo sul mercato europeo del nuovo Mi 65W Fast Charger. Si tratta di un alimentatore molto particolare in cui Xiaomi, invece di utilizzare il silicio come materiale di conduzione dell’elettricità, ha utilizzato il Nitruro di Gallio (GaN).

I caricabatterie GaN sono fisicamente più piccoli dei caricabatterie tradizionali. Questo perché i caricatori che usano il nitruro di gallio non richiedono tante componenti quanto quelli al silicio. Il materiale è in grado di condurre nel tempo tensioni molto più elevate rispetto al silicio, diventando non solo sono più potenti nel trasferire la corrente ma anche più efficienti, in quanto si perde meno energia per il calore.

Xiaomi Mi Fast Charge 65W GaN

Di conseguenza, i caricabatterie GaN hanno una frequenza di commutazione più elevata che consente un trasferimento di potenza più veloce e “vuoti d’aria” maggiori tra il caricatore e il dispositivo.

Attualmente, i semiconduttori GaN generalmente costano più delle controparti al silicio. Tuttavia, a causa della maggiore efficienza, c’è una ridotta dipendenza da materiali aggiuntivi, come dissipatori di calore, filtri ed elementi del circuito.

Dunque, grazie al GaN, che è una tecnologia di ricarica molto più efficiente rispetto al silicio tradizionale e quindi consente alimentatori più piccoli, efficienti e più veloci, lo Xiaomi Mi 65W Fast Charger ha dimensioni veramente molto compatte se paragonate ad equivalenti in silicio da 65W.

Xiaomi Mi Fast Charge 65W GaN

Stando ai dati di Xiaomi, il nuovo arrivato offre una potenza massima in uscita di 65W per i laptop e 50W per gli smartphone, il che gli permette in grado di alimentare un Mi 10 Pro dallo 0 al 100% in soli 45 minuti. Il tutto sfruttando sia la tecnologia proprietaria Mi Fast Charge che lo standard USB PD 3.0 attraverso la singola porta USB-C presente.

Pur trattandosi di una tecnologia non propriamente giovane, il suo impiego nel mondo dei carica batteria è abbastanza recente. Ciò significa che, seppur nel lungo periodo i costi di produzione saranno più bassi, per il momento acquistare un caricabatteria GaN è più costoso che acquistarne uno al silicio. O almeno, questo prima che Xiaomi presentasse il suo Mi 65W Fast Charger.

Lo Xiaomi Mi 65W Fast Charger infatti sarà disponibile in Italia a 29,99 euro, un costo del tutto paragonabile (se non inferiore) rispetto alle controparti in silicio di altri brand.

Rispondi