Smartphone

Xiaomi fa bene a puntare sul rapporto qualità prezzo: il 60% degli smartphone acquistati è sotto i $400

Redmi-Note-9-Pro

La crisi che la pandemia sta causando ha fatto si che un numero minore di smartphone venisse acquistato e, per mantenere i ricavi in linea con quanto previsto, i produttori hanno deciso di aumentare il costo degli smartphone. Di conseguenza, il mercato dei top di gamma si è ridotto e gli utenti stanno scegliendo sempre più spesso di acquistare qualcosa di più economico, a tutto vantaggio delle aziende che puntano forte sul rapporto qualità prezzo come Xiaomi. La domanda di smartphone nella fascia media è costantemente in aumento e, secondo gli analisti di IDC, i dispositivi dal costo inferiore ai $400 rappresentano il 73% delle spedizioni globali nel 2020.

Soprattutto nel secondo trimestre di quest’anno , i consumatori hanno preferito smartphone con un prezzo compreso tra $100 e $400, il che ha consentito a questa categoria di prezzo di occupare il 60% del mercato globale. Tali dispositivi sono stati acquistati più attivamente in America Latina, Medio Oriente, Europa centrale e orientale, Africa e regione Asia-Pacifico.

È interessante notare che negli Stati Uniti, dove non risparmiano sull’acquisto di smartphone, è aumentata anche la domanda di dispositivi economici con un prezzo fino a $ 200, passata dal 20% al 27%. Il segmento di mezzo, che va da $ 400 a $ 600, ha rappresentato l’11,6%, crescendo del +4%.

L’acquisto più attivo di tali smartphone è stato in Cina, dove la loro quota è aumentata dall’8% al 21%. Gli analisti prevedono che la domanda di modelli con un prezzo compreso tra $100 e $400 continuerà a crescere, poiché gli utenti preferiscono sempre più dispositivi che durano più di un ciclo di aggiornamento.

Il trend generale poi porterà gli smartphone 5G a diventare sempre più popolari, con un prezzo medio di $465 nel 2024. Abbiamo visto il grande arrivo della rete di quinta generazione nel 2019 ma è stato il 2020 l’anno in cui la nuova rete è diventata più accessibile. Il motivo è abbastanza semplice: mentre nel 2019 avevamo pochissimi smartphone 5G costosi, il 2020 ha introdotto la connettività 5G anche nel segmento di fascia media.

Nonostante la pandemia in corso, l’ascesa della connettività 5G per smartphone di fascia media è stata inarrestabile. Ora abbiamo molti chipset 5G di Qualcomm e MediaTek e, già dall’anno prossimo, avremo anche chipset di fascia bassa con accesso al 5G. Canalys afferma che nel 2020 saranno venduti 278 milioni di telefoni con accesso al 5G. Oltre il 62% di questi, circa 172 milioni saranno venduti nel mercato della Cina.

Rispondi