Accessori

Redmi sul podio delle vendite di auricolari TWS nel Q1 2020 | Dati Canalys

Redmi AIrDots S

Nonostante Xiaomi abbia all’attivo diversi modelli in più di auricolari TWS rispetto a Redmi, è quest’ultima che è riuscita a raggiungere il podio nelle vendite globali nel Q1 2020. Come potete vedere dalla seguente tabella estrapolata dal report di Canalys, Redmi è riuscita a raggiungere la base del podio con 3,1 milioni di vendite durante tutto il trimestre.

Da un punto di vista generale, il rapporto di Canalys mostra che nel Q1 2020 le spedizioni globali di accessori audio hanno raggiunto 96,2 milioni di unità. Allo stesso tempo, possiamo vedere che le spedizioni di auricolari TWS sono aumentate dell’86%, raggiungendo le 43,8 milioni di unità. Questa forte crescita è dovuta ai produttori di smartphone Apple, Samsung, Xiaomi e altri che si sono attivamente rivolti a migliorare le proprie offerte nella categoria. Nel primo trimestre del 2020, gli auricolari TWS hanno rappresentato il 38% del mercato ed è diventata la più grande categoria di apparecchiature audio.

Ma come si spiega il posizionamento di Redmi in terza posizione quando ci sono produttori che hanno una presenza molto più massiccia in termini di modelli di auricolari TWS? La risposta a questa domanda è semplice e la condividiamo in pieno con Jason Low, analista senior di Canalys: il rapporto qualità prezzo.

Una migliore qualità del suono non è l’unico miglioramento ricercato nei dispositivi audio intelligenti“, ha dichiarato Jason Low, analista senior di Canalys. “Con gli auricolari TWS, i fornitori mirano a semplificare il consumo dei contenuti da parte degli utenti, nonché a semplificare l’accesso agli assistenti intelligenti. Attraverso una stretta integrazione con gli smartphone, si prevede che i dispositivi TWS diventeranno più intelligenti, consentendo agli utenti di lavorare, esercitare, imparare, rilassarsi e divertirsi in modo più efficace.”

Secondo le previsioni di Canalys, il mercato degli auricolari TWS dovrebbe crescere del 29% nel 2020, con spedizioni che supereranno le 200 milioni di unità. In termini di migliorie, ci si aspetta che i dispositivi abbiano una migliore durata della batteria, siano ulteriormente più piccoli e, in generale, siano meno discreti alla vista e più comodi da indossare.

Via

Rispondi