Mi TV

Il successo delle Xiaomi Mi TV fa gola a molti produttori di smartphone

Xiaomi Mi TV 4S

Xiaomi è stata una delle prime aziende (insieme a Samsung e LG) a creare un binomio molto importante nel mercato degli smartphone e in quello delle Smart TV. Di fatto, Xiaomi è l’unica azienda a poter contare sulla prima posizione di mercato in India in entrambi i settori (a livello mondiale ha addirittura il 7% di market share). Le altre aziende però hanno capito che la strategia è vincente, tanto che sono sempre di più quelli che al proprio mercato smartphone aggiungono anche quello delle Smart TV.

A differenza degli smartphone che sono un acquisto personale, l’acquisto di Smart TV implica una decisione familiare e quindi il riconoscimento del marchio conta molto. Non è un caso quindi che Samsung, LG e Sony fanno da padrone questo mercato nel mercato occidentale. Ma i marchi di smartphone hanno guadagnato trazione tra i giovani, il che li ha aiutati ad espandersi nel settore delle Smart TV.

Fra le aziende che maggiormente hanno preso spunto da Xiaomi su questo fronte troviamo OnePlus che ha iniziato a vendere le proprie Smart TV premium in India dalla fine dello scorso anno. Il marchio lancerà anche nuovi modelli di fascia bassa a luglio. Inoltre, il marchio gemello Realme (entrambi di proprietà del conglomerato BBK) ha anche lanciato i suoi televisori il mese scorso nel paese.

Sulla barca c’è anche Huawei che però ha deciso di puntare soprattutto al mercato cinese dove, insieme con il sub-brand Honor e il sistema operativo Harmony, stanno scalando rapidamente le posizioni delle classifiche di vendita.

Paradossalmente c’è anche chi ha fatto la strada opposta: Hisense ad esempio è fra i principali produttori di Smart TV ( e non solo, visto che ha le mani in pasta in tutti i tipi di elettrodomestici) ma solo di recente ha deciso di espandere prepotentemente il proprio mercato agli smartphone, guadagnando trazione soprattutto in Asia.

Il fatto che Xiaomi abbia lanciato finalmente le proprie Mi TV anche in Italia (anche se non tutti i modelli) significa che l’intenzione è quello di replicare quanto fatto in India col binomio smartphone + SmartTV.

Via Fonte

Rispondi