Modding

Paranoid Android 10 introduce il supporto a 8 nuovi smartphone Xiaomi

Paranoid Android Android 10

Il team di sviluppo della Paranoid Android basata su Android 10 (formalmente chiamata Quartz) ha annunciato di aver esteso la compatibilità della ROM a 8 nuovi smartphone Xiaomi. Si tratta di un’ottima notizia che va a consolidare ancora di più la posizione già molto favorevole degli smartphone Xiaomi nel mondo del modding (per alcuni smartphone era già disponibile).

In particolare, gli smartphone Xiaomi a cui è stato esteso il supporto alla Paranoid Android 10 sono:

  • Xiaomi Mi 9T Pro and Redmi K20 Pro
  • Xiaomi Mi Mix 2
  • Xiaomi Redmi Note 8/8T
  • Xiaomi Redmi 3S
  • Xiaomi Redmi 4A
  • Xiaomi Redmi 6 Pro

La versione di Paranoid Android a essere disponibile per gli smartphone Xiaomi è tra l’altro nuova di zecca (denominata Quartz 4), la quale introduce rispetto alla versione precedente:

  • Patch di sicurezza di giugno e Pixel Feature Drop 3.
  • Miglioramento della funzionalità di impronte digitali sul display.
  • Nuovo pulsante cancella tutte le notifiche.
  • Supporto multiutente.
  • Riquadro Cambio dati.
  • Nuovi colori di accento.
  • Correzioni per dispositivi senza FOD.

Nel caso foste interessati a procedere al download della ROM, vi basterà cliccare su uno dei seguenti link:

Per procedere all’installazione, la procedura è la medesima delle altre Custom ROM:

  • Effettuare un Nandroid backup in caso di eventuali problemi
  • Scaricare le ROM (già comprensiva delle Google Apps) 
  • Riavviare lo smartphone in modalità recovery (tasto di accensione più tasto volume su)
  • Effettuare il wipe di dalvik, cache, data e system
  • Flashare la ROM
  • Riavviare

É bene ricordare che, nonostante lo sblocco del bootloader non vada a invalidare la garanzia legale, l’installazione dapprima di una Custom Recovery come la TWRP e poi di una Custom ROM vanno ad invalidare la garanzia.

Rispondi