Modding

Possedete uno Xiaomi Mi 6 e non vi piace la MIUI? Provate Windows 10!

Xiaomi Mi 6

Che gli smartphone Xiaomi siano fra i preferiti di tutta la community di sviluppatori indipendenti del modding Android non è un segreto. Tuttavia, col progetto che ha permesso di installare Windows 10 x64 ARM sullo Xiaomi Mi 6 si è andati decisamente al di là di ogni aspettativa.

Qual è il segreto di questo progetto, oltre ovviamente alla determinazione di chi l’ha portato a termine? L’architettura del SoC a bordo dello Xiaomi Mi 6.

Il Qualcomm Snapdragon 820 è uno dei primissimi modelli a essere stato sviluppato con in mente il suo impiego non solo sugli smartphone Android ma anche sui laptop con Windows 10. Qualcomm e gli OEM partner non hanno mai rilasciato laptop di questo genere, preferendo attendere che l’architettura fosse più matura con le successive generazioni. Tuttavia, ciò ha permesso agli sviluppatori di portare avanti questo incredibile progetto di modding.

Windows 10 a bordo di Xiaomi Mi 6

Dopo aver eseguito correttamente il flashing del sistema operativo, agli utenti viene mostrata la schermata di selezione dell’input. Non sappiamo se è possibile superare tale schermata collegando una tastiera o, se per adesso, è il limite massimo raggiunto.

Ad ogni modo, per chi non lo sapesse, il sistema operativo Windows 10 x64 on ARM non è una versione ridotta o più piccola del popolare sistema operativo e può funzionare in modo simile alla versione desktop. In altre parole, per le app sviluppate per le CPU ARM non ha alcun problema mentre per i software .exe esegue un emulatore che permette di utilizzarle. Le prestazioni non sono il massimo in emulazione ma, per il resto, assicura un’autonomia eccezionale con le app native.

Al momento non si sa quanto bene funzioni il sistema operativo sul telefono, la procedura seguita per il flash o quanto sia realmente stabile, ma è comunque un’impresa impressionante.

Via Via

Rispondi