Xiaomi

Xiaomi conferma la presenza al MWC 2020 nonostante la paura per il Coronavirus

Xiaomi MWC 2020

Un paio di giorni fa vi abbiamo proposto un articolo in cui vi chiedevamo se Xiaomi, dopo aver visto le decisioni prese da altri grande aziende per tutelare la sicurezza dei propri dipendenti a causa del Coronavirus, dovesse cancellare la propria presenza dal MWC 2020. Ebbene, con un tempismo quasi perfetto, Xiaomi ha rilasciato un comunicato stampa in cui conferma la propria presenza alla fiera, anche se con qualche misura di sicurezza supplementare.

Xiaomi dunque conferma la propria partecipazione, come previsto, al MWC 2020 di Barcellona, con un evento dedicato il 23 febbraio durante il quale saranno annunciati i nuovi Xiaomi Mi 10 e nuovi prodotti smart hardware.

Come detto prima però, l’azienda ha innalzato le misure di sicurezza. Xiaomi si impegna a contenere l’attuale epidemia seguendo tutte le efficaci misure di prevenzione raccomandate per salvaguardare la salute e il benessere dei propri dipendenti, fan, media, partner e utenti che parteciperanno al MWC.

Per questo motivo, l’azienda ha messo in atto ulteriori provvedimenti e istruzioni da adottare durante la conferenza stampa che si terrà domenica 23 febbraio così come presso lo stand situato al Padiglione 3, 3D10, presso Fira de Barcelona Gran Vía, dal 24 al 27 febbraio.

  • Xiaomi si assicurerà che tutti i dipendenti in viaggio dalla Cina non mostrino alcun sintomo e che, prima del loro arrivo a Barcellona, abbiano trascorso almeno un periodo di 14 giorni fuori dalla Cina.
  • Xiaomi si assicurerà che tutti i Manager dell’azienda che parteciperanno alle attività e ai meeting previsti durante il MWC abbiano trascorso un periodo di 14 giorni fuori dalla Cina.
  • Xiaomi seguirà le linee guida di GSMA, inclusa la politica “no-handshake”. Inoltre, saranno intensificate le misure igienico-sanitarie e saranno distribuite forniture protettive ai visitatori, nel tentativo di salvaguardare la salute di tutti.
  • Xiaomi si assicurerà che tutto il personale presente presso lo stand provenga dai propri uffici dislocati in Europa. Anche per loro, l’azienda si accerterà che non mostrino sintomi nei 14 giorni prima del supporto sul campo al MWC.

Rispondi