Modding

Redmi 8 e Redmi 8A si aprono al modding grazie al rilascio dei sorgenti kernel

Redmi 8

Uno dei primi passi per far si che uno smartphone venga preso a cuore dagli sviluppatori di terze parti e da coloro sono soliti compilare delle Custom ROM basate sul codice AOSP è il rilascio dei sorgenti kernel da parte del produttore. Ed ecco allora che Redmi 8 e Redmi 8A si sono appena spalancate le porte del modding.

Il rilascio dei sorgenti kernel per Redmi 8 e Redmi 8A è avvenuto a distanza di circa 20 giorni da quando Xiaomi li ha rilasciati anche per Redmi Note 8 e Note 8 Pro.

Si tratta di un’ottima notizia anche perché i Redmi 8 e Note 8A sono dotati, sin dalla fabbrica, di Android 9 Pie. Ciò vuol dire che può contare sul Project Treble, voluto da Google per semplificare il rilascio degli aggiornamenti e, in maniera indiretta, per rendere molto più semplice lo sviluppo di ROM Custom.

Dal punto di vista degli utenti, i codici sorgenti del kernel non hanno alcuna utilità diretta, dal momento che non possono essere utilizzati se non per quanto descritto in precedenza.

A questo punto bisognerà attendere che il team della TWRP rilasci la propria versione di Custom Recovery per avere tutti i pezzi necessari per addentrarsi nel mondo del modding. Da questo punto di vista, gli smartphone Xiaomi e Redmi hanno sempre goduto di un’ottima popolarità nel mondo del modding Android.

In attesa di avere delle informazioni sullo sviluppo di ROM e personalizzazioni varie che traggano beneficio del rilascio dei sorgenti kernel per lo smartphone, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download nel caso foste interessati alla compilazione di ROM Custom.

Via

Rispondi