Xiaomi

Xiaomi ha il 4,6% di market share degli smartphone 5G in Cina

Redmi smartphone 5G

IDC ha pubblicato per la prima volta una ricerca di mercato interamente dedicata alla vendita di smartphone 5G nel mercato cinese. Seppur ancora si tratti di un mercato emergente (l’effettiva disponibilità di offerte 5G dagli operatori telefonici la si ha avuta solo dal 1° novembre), i dati raccolti sono alquanto interessanti.

I dati di questo report riportano le vendite di smartphone 5G in Cina durante tutto il 2019. A settembre, il numero totale di vendite è stato di 485.000 unità, una frazione rispetto ai modelli 4G.

Il rapporto IDC mostra che Vivo è al primo posto con una quota di mercato del 54,3%. Samsung è molto indietro al secondo posto con una quota del 29,0% mentre Huawei è terzo con una quota del 9,5%. Xiaomi e ZTE si classificano al quarto e quinto posto, rispettivamente con il 4,6% e l’1,5%. China Mobile è sesta con l’1,1%.

Una cosa da sottolineare è che Vivo, Xiaomi, ZTE e China Mobile hanno tutti smartphone 5G dal costo inferiore ai 600 euro, mentre con Huawei e Samsung si superano abbondantemente i 700 euro.

Guardando questo rapporto, sembra che il mercato degli smartphone 5G cinese abbia già un buon inizio. Naturalmente, con lo sviluppo del settore anche i modelli 5G dovranno soddisfare esigenze più elevate. Ciò significa che la cooperazione tra i produttori di chip 5G e gli OEM di smartphone continuerà inevitabilmente e sarà stretta.

A questo proposito, vi segnaliamo che Qualcomm potrebbe beneficiare molto dalla sua posizione di leader di mercato proponendo prezzi più elevati rispetto ai concorrenti per i propri chip 5G di fascia media. Tra l’altro, Xiaomi sarà in prima linea lanciando, insieme ai suoi sotto brand, ben 10 smartphone 5G nel 2020.

Via

Rispondi