Xiaomi

Come Xiaomi sta programmando di rimanere sulla cresta dell’onda anche in futuro

Lin Bin Xiaomi R&D

Per mantenere un certo grado di successo è imperativo investire molto nell’innovazione e cercare di anticipare l’evoluzione del mercato. Questo aspetto è estremamente importante soprattutto nel settore dell’hi-tech, con la tecnologia che si evolve a ritmi frenetici. Ed ecco allora che Li Bin, in un’intervista successiva alla presentazione del 5 novembre, ha affermato che il team di R&D di Xiaomi è cresciuto da 400 a 3700 membri in soli 3 anni.

Una crescita così massiccia in un lasso di tempo relativamente breve sta a significare che Xiaomi non vuole assolutamente “sedersi sugli allori” e massimizzare il profitto dovuto all’attuale successo nel mercato. Invece, l’obiettivo è continuare a crescere investendo moltissimi fondi nella Ricerca & Sviluppo, così da essere alla pari con la concorrenza. Un esempio di questa strategia è lo Xiaomi Mi MIX Alpha.

Lin Bin è rimasto lontano da interviste e commenti con i media dalla quotazione in borsa di Xiaomi. Da quel giorno, la società ha subito una serie di ristrutturazioni dirigenziali che ne hanno un po’ cambiato la faccia. Inoltre, l’azienda ora sottolinea la R&D, con particolare attenzione al settore dello sviluppo fotografico, è una priorità assoluta (lo dimostra la collaborazione con Samsung per la realizzazione del sensore fotografico da 108 MP presente su Mi MIX Alpha, CC9 Pro e Mi Note 10).

Nel maggio 2018, Lei Jun ha inviato una lettera interna ai dipendenti Xiaomi affermando che la società avrebbe creato un reparto di R&D legato alla fotografia separato dal resto ma controllato sempre dalla divisione della tecnologia mobile. Oggi possiamo vedere il risultato del dipartimento: per la prima volta uno smartphone Xiaomi ha superato tutti nella classifica DxOMark.

Secondo Lin Bin, i vari aggiustamenti dopo la quotazione in borsa dell’azienda stanno dando i loro frutti , con un’espansione continua in nuovi mercati (il 13 novembre entrerà ufficialmente in Svezia e nel 2020 nel Giappone) e con una crescita incredibile del personale.

Via Via

Rispondi