Xiaomi

Xiaomi pronta a lanciare i propri smartphone in Giappone nel 2020

Xiaomi Giappone

Continua l’espansione di Xiaomi verso nuovi mercati e, dopo aver consolidato in maniera granitica il mercato indiano e il mercato europeo, il colosso cinese è pronto ad approdare anche nel mercato del Giappone a partire dal 2020. La conferma è arrivata dal direttore marketing di Xiaomi, Xiao Zhiyuan, attraverso un post di Weibo

Proprio il mese scorso, Xiaomi ha aperto il suo account Twitter per il Giappone, dando un primo indizio della cosa. Ciò dimostra che la società arriverà presto nel paese.

Altre aziende cinesi di smartphone come Huawei, ZTE e OPPO sono già sul mercato giapponese che, seppure sia relativamente piccolo e predilige per lo più i marchi locali (è uno dei pochissimi in cui gli smartphone Sony hanno successo), la voglia di espansione dei brand cinesi sta cercando di far cambiare questa tendenza.

Il business degli smartphone Xiaomi proverà a ritagliarsi una nicchia per sé in Giappone, puntando fortemente sulla classica strategia dell’attrarre la clientela con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Nel mercato della telefonia mobile, il Giappone una volta possedeva marchi di telefonia mobile famosi come Sony, Sharp, Panasonic, Sanyo, ecc. Tuttavia, l’industria giapponese della telefonia mobile era dominata dagli operatori.

Questo è ancora vero, per cui la strategia di Xiaomi dovrà necessariamente prevedere degli accordi commerciali con loro, pena un mercato subito in salita.

Ad ogni modo, l’espansione in Giappone di Xiaomi è si interessante ma non tanto quanto le news legate a Xiaomi Italia. A tal proposito, vi ricordiamo che l’azienda ha appena superato la quota di 1 milione di smartphone venduti nel 2019 nel Bel Paese e che, in occasione della presentazione del 6 novembre di Mi Watch e Mi Note 10, noi di MIUI Italia saremo presenti con aggiornamenti in diretta e video hands-on.

Via Via

Rispondi