Smartphone

Redmi K30 avrà un display con doppio foro e supporterà il Dual Mode 5G

Redmi K30

Nonostante sia visto ancora da molti come un brand orientato solamente alla fascia bassa e media del mercato, Redmi ha dimostrato già  qualche volta di essere in grado di realizzare smartphone di fascia alta. Il sub-brand di Xiaomi però sta già  pensando al 2020, con l’arrivo del Redmi K30 con supporto al 5G.

L’azienda ha tenuto un briefing in cui ha mostrato alcune specifiche dello smartphone. Il Redmi K30 promette di essere un dispositivo interessante poiché è¨ stato confermato che verrà  fornito con doppia connettività 5G. Inoltre, viene indicato che il dispositivo sarà  dotato di un esclusivo design del display con doppio foro

Redmi K30 con doppia fotocamera anteriore

Una delle foto emerse in rete mostra che il dispositivo avrà  una doppia fotocamera selfie allineata orizzontalmente in un singolo foro allungato. L’uso di un design con il foro sul display lascia alcune domande senza risposta sul tipo di display. Come sappiamo, solo Samsung utilizza un foto su un display OLED sui suoi telefoni, ma Xiaomi potrebbe probabilmente entrare in quella posizione con il K30. Il K20 (da noi Mi 9T) usa un display AMOLED anche se, in tal caso, il problema è rimosso del tutto utilizzando un meccanismo pop-up per la fotocamera anteriore.

Redmi K30 supporterà  sia il 5G SA che il 5G NSA

Redmi K30 Dual Mode 5G

Passando all’altra grande novità  del Redmi K30, esso supporterà  sia la modalità non standalone (NSA) che quella standalone (SA) per il 5G. Non standalone (NSA) e standalone (SA) sono due tipologie di 5G che gli operatori telefonici possono usare per il passaggio dal 4G alla tecnologia mobile di prossima generazione.

Le prime reti 5G che sono state implementate sono di tipo NSA, le quali si concentrano sulla banda larga mobile potenziata per fornire una maggiore larghezza di banda dei dati e connettività affidabile. Sono in linea con le specifiche 3GPP secondo cui le prime implementazioni di reti e dispositivi 5G utilizzeranno la tecnologia NSA, il che significa che le reti 5G saranno aiutate dall’infrastruttura 4G esistente. Con la tecnologia SA invece, ogni cella per il 5G non potrà  essere utilizzata anche per il 4G e il 3G.

Il Redmi K30 sarà il successore del Redmi K20 ma non avrà nulla di simile poiché il K20 è dotato di una fotocamera selfie pop-up motorizzata, anche se Redmi potrebbe riutilizzare il design posteriore con lievi modifiche. In base alla tipologia di display, potremmo trovare anche un sensore di impronte sotto il display o sulla scocca posteriore e, naturalmente, una potente configurazione hardware con Snapdragon 865 e almeno 6 GB di RAM.

Via

Rispondi