Gadget

Xiaomi Mi Water Purifier C1 lanciato a un prezzo di circa 170 euro

Xiaomi Mi Water Purifier C1

Dopo aver lanciato svariate generazioni di purificatori dell’aria (anche per auto), all’inizio del 2019 Xiaomi ha lanciato il suo primo purificatore dell’acqua sotto il brand Mi. A distanza di diversi mesi, ecco arrivare sul mercato il nuovo Xiaomi Mi Water Purifier C1.

Come il suo predecessore, la variante aggiornata utilizza la stessa tecnica di filtrazione a 4 livelli. Ora è possibile collegare il depuratore d’acqua a tre diversi rubinetti, di cui uno può anche servire come fonte di acqua potabile pulita.

Venendo al design, lo Xiaomi Mi Water Purifier C1 presenta lo stesso design di quello del suo predecessore con dimensioni di 471 x 452 x 170 mm. In effetti, anche la capacità del serbatoio è la stessa da 3 litri.

Come ci si potrebbe aspettare, il purificatore utilizza la tecnologia di filtraggio ad osmosi inversa (RO) con quattro camere di purificazione. Il marchio afferma che il prodotto ha un valore TDS molto buono.

Xiaomi ha anche affermato che l’acqua che esce da questo depuratore soddisfa gli stessi standard che devono avere le acque imbottigliate.

Xiaomi Mi Water Purifier C1

Il prodotto presenta un rapporto tra efficienza della produzione di acqua e acque reflue pari a 1: 1. Ciò si traduce in nessuno spreco di acqua. Parlando dell’uso, una famiglia con 3-5 persone può soddisfare facilmente le loro esigenze quotidiane con la produzione totale di 1,3 litri al minuto. Inoltre, l’acqua viaggia attraverso le tubature interne ad alta pressione.

Xiaomi Mi Water Purifier C1 è disponibile per il preordine in Cina tramite il sito Web ufficiale di Xiaomi. Il depuratore d’acqua ha un prezzo di 1299 Yuan (circa 170 euro) e sarà disponibile per l’acquisto a partire dal 30 settembre. Non ci sono informazioni sul possibilità che il prodotto raggiunga il mercato globale o meno.

Xiaomi ha recentemente lanciato Mi Smart Water Purifier nel mercato indiano, fornito con sistema di filtrazione ad osmosi inversa e purificazione attraverso raggi ultravioletti. Detto questo, Xiaomi potrebbe lanciare il depuratore in India offrendo un’opzione economica per il consumatore.

Via

Rispondi