Smartphone

Lu Weibing conferma lo sviluppo di Redmi K30 con supporto al 5G

Da quando è stato lanciato a maggio, il Redmi K20 ha ricevuto diverse recensioni molto positive che elogiano il suo design, le sue caratteristiche e il suo prezzo imbattibile. Anche se non ci aspettiamo un successore nel prossimo futuro, ora è stato ufficialmente rivelato che ce ne sarà uno e si chiamerà Redmi K30.

L’annuncio è stato fatto ieri dal direttore generale di Redmi, Lu Weibing, sulla sua pagina Weibo. Non solo ha rivelato il nome del successore del Redmi K20, ma ha anche rivelato che il telefono avrà il supporto al 5G.

C’è ancora molto che non sappiamo sul Redmi K30 ma c’è un’alta probabilità che non dovremo aspettare fino a maggio 2020 per il suo lancio. È una notizia eccitante sapere anche che supporterà il 5G e potrebbe benissimo essere il primo telefono Redmi di fascia media con supporto 5G (non esiste ancora alcun SoC di fascia media che integra un modem 5G). Sulla base di queste notizie, anche il successore di Redmi K20 Pro (Redmi K30 Pro) dovrebbe avere il supporto al 5G.

Il Redmi K20 ha un design a schermo intero – nessun notch e nessun foro sul display – ma ha una fotocamera selfie pop-up motorizzata. Redmi può riutilizzare questo design con lievi modifiche o sceglierne uno nuovo per Redmi K30. Funzionalità come un display AMOLED e uno scanner di impronte digitali in-display torneranno sicuramente sul K30.

Tuttavia, non ci stupiremmo se sfoggiasse una configurazione fotografica quadrupla posteriore. Altre possibile migliorie la ritroviamo nella capacità della batteria: i modem 5G non sono ancora super efficienti dal punto di vista energetico, il che significa che il consumo è superiore e, per garantire una stessa autonomia, è necessario usare una batteria più capiente.

Queste sono le nostre ipotesi per il prossimo Redmi K30 (in Italia Xiaomi Mi 10T?) e possono o non possono essere corrette. Tuttavia, siamo già entusiasti e nutriamo molto speranze sullo smartphone.

Via

Rispondi