VR

Xiaomi avrebbe sciolto il team di sviluppo del Mi VR (Oculus Go)

Quando Facebook è voluta entrare nella fascia bassa della realtà virtuale, ha collaborato con Xiaomi per sviluppare un dispositivo standalone da 200 euro lanciato sul mercato in occidente come Oculus Go e in Cina come Xiaomi Mi VR. Stando però a un nuovo report, Xiaomi avrebbe sciolto il team di sviluppo dietro il visore, anche se Facebook afferma che non stare abbandonando la piattaforma dopo un solo anno dal lancio.

Secondo un rapporto del blog di The Ghost Howls scritto da Antony Vitillo, Xiaomi ha licenziato l’intero team di sviluppo Mi VR / Oculus Go, composto da una dozzina di dipendenti che altrimenti sarebbero stati responsabili del mantenimento e dell’evoluzione della piattaforma. Mentre Vitillo descrive le notizie come provenienti da una fonte “molto affidabile”, coerente con altre informazioni che ha sentito, le ha diffuse come voci poiché Xiaomi non ha risposto alle richieste di conferma.

Anche se Facebook non commenta le decisioni commerciali dei suoi partner, è stata contattata per quanto riguarda il futuro di Go, in particolare se Oculus continuerà a far evolvere l’hardware del modello Go insieme alle altre piattaforme e se sta pianificando di lavorare con Xiaomi su una seconda generazione Go. Senza confermare la relazione di Vitillo o i suoi piani imminenti, un portavoce di Facebook ha riferito ai colleghi di Venturebeat:

Non commentiamo la nostra futura tabella di marcia per i prodotti, ma Oculus Go continua a essere il modo migliore per godersi l’intrattenimento immersivo ed è un ottimo dispositivo per chiunque abbia appena iniziato la sua esperienza nella realtà virtuale. Stiamo ancora producendo e vendendo Oculus Go e, come sempre, terremo informata la nostra community su eventuali aggiornamenti del nostro portafoglio prodotti.

Vitillo suggerisce che Xiaomi abbia licenziato il team Mi VR per diversi motivi, tra cui “vendite e utilizzo deludenti”, margini di profitto relativamente bassi sull’hardware e contenuti qualitativamente scadenti per la versione Mi VR del dispositivo. A questo proposito è bene sottolineare che Facebook certifica e distribuisce le app attraverso il negozio Oculus, mentre gli sviluppatori devono ricompilare e inviare le loro app a Xiaomi per la vendita nei territori in cui è disponibile il Mi VR.

Rispondi