Smart Home

Da Xiaomi arriva una serratura smart con riconoscimento facciale 3D

Xiaomi non è nuova a collaborare con alcune aziende cinesi per immettere sul mercato delle speciali serrature smart che utilizzano chip NFC, tastierini numerici e sensori di impronte digitali. In questi giorni però il colosso cinese ha fatto un ulteriore passo in avanti lanciando una serratura smart dotata di riconoscimento facciale 3D.

Eh si, una volta installata questa nuova serratura smart a marchio Xiaomi, bisognerà guardare i sensori fotografici e ad infrarossi per poter essere riconosciuti e quindi entrare in casa (è possibile comunque usare il tastierino numerico).

Stando ai dati forniti da Xiaomi, la serratura smart di nuova generazione utilizza un meccanismo 3D Sense ID che permette uno sblocco in soltanto 0.6 secondi ed ha una percentuale di errore inferiore allo 0.0001%.. É probabile che si tratti della stessa tecnologia, almeno in linea generale, di quella integrata su Xiaomi Mi 8.

Tale percentuale è mantenuta anche la notte o comunque in assenza di luce ambientale, dal momento che è presente un sensore a infrarossi che permette di mappare il viso in 3D senza sfruttare lo spettro visibile di luce.

Oltre a una percentuale di errore inferiore, il non utilizzo di un sensore di impronte digitali comporta, sempre a detta di Xiaomi, un migliore uso nel tempo visto l’assenza di errori dovuti dalla degradazione dello stesso (anche se, a nostro avviso, la stessa cosa potrebbe succedere ai sensori di riconoscimento facciale).

Purtroppo questo prodotto è disponibile al momento solamente in Cina attraverso la piattaforma di crowdfunding di Youpin, con le persone che possono provvedere al suo finanziamento con 2499 yuan, ovvero circa 324 euro.

Rispondi