Smartphone

Il top gamma Redmi potrebbe supportare Android Q Beta 3

Alla conferenza Google I/O dell’8 maggio, Google ha presentato il sistema Android Q di nuova generazione e ha dato il via al roll out della beta 3. Durante l’evento, Google ha annunciato il primo lotto di 21 smartphone compatibili con Android Q beta 3, fra cui Xiaomi Mi 9 e Xiaomi Mi MIX 3 5G. Per Xiaomi però la lista potrebbe espandersi ancora, visto che lo smartphone Redmi con Snapdragon 855 dovrebbe ricevere il supporto sin dal primo minuto sul mercato.

Il presidente di Xiaomi, Lin Bin, ha rivelato su Weibo che Xiaomi Mi 9 e Xiaomi Mi MIX 3 5G possono già utilizzare la versione beta di Android Q. Ha detto “Puoi scaricare la beta e provarla, ma ho sentito che il fiore all’occhiello degli amici è anche molto potente. Quando arriverà, ci sarà un pacchetto di beta testing incredibile per Android. Tutti cercano Liu Weibing per verificare “.

La sua affermazione suggerisce che quando lo smartphone Redmi con Snapdragon 855 arriverà sul mercato, in parallelo sarà messa a disposizione la GSI (Generic Sysyem Image) di Android Q Beta. Ciò significa che gli utenti di questo smartphone potranno decidere di scaricare l’aggiornamento (visto i bug presenti, forse solo dopo qualche pensierino).

Ricordiamo che, in generale, Android Q si focalizza su tre aree ben distinte: innovazione, sicurezza e privacy e benessere digitale. Google vuole aiutare gli utenti a sfruttare le ultime tecnologie come le reti 5G, i display flessibili, gli schermi edge-to-edge, assicurando che la sicurezza, la privacy e il benessere degli utenti siano sempre una priorità.

In attesa di scoprire tutta la verità sul top di gamma a marchio Redmi (la presentazione dovrebbe avvenire domani), vi vogliamo ricordare che per rimanere sempre informati sull’universo MIUI e sulle novità di Xiaomi, oltre a seguire il nostro blog (e il nostro gemello Miui.it ), potete anche seguire i nostri social FacebookTwitter e Instagram.

Via

Rispondi