Smartphone

Redmi Note 7 mandati nello “spazio” per fotografare la Terra

Prosegue la campagna di marketing legata al Redmi Note 7, lo smartphone bust buy di fascia medio bassa che sta battendo ogni record di vendite. Per mantenere alto il livello di interesse, Xiaomi stavolta è andata lontana… ma veramente lontana. Per dimostrare che il Redmi Note 7 è uno smartphone “fuori dal mondo”, il CEO di Xiaomi Lei Jun ha ideato una campagna marketing che ne ha spedito 3 unità nello spazio per scattare alcune foto della Terra.

Nessun razzo, nessun atterraggio particolare. Come potete vedere da questo video pubblicato sul social network cinese Weibo, tre unità dello smartphone sono state collegate a un pallone aerostatico progettato dagli ingegneri Xiaomi, alimentato grazie a delle bombole di gas, e portati fino a 30 KM di altezza, all’interno dell’atmosfera, a una temperatura pari a -60° C.

Seppur tecnicamente la definizione di spazio implica che si raggiunga un’altezza minima di 100 KM, ciò non è possibile con un pallone aerostatico. Tuttavia, seppur 70.000 metri più in basso, i tre Redmi Note 7 hanno lo stesso catturato alcuni scatti davvero impressionanti.

Le immagini poi, trattandosi di una campagna di marketing, sono state pubblicate sulla pagina Facebook ufficiale Xiaomi con l’hashtag #48MPforEveryone (qui di seguito il video del dietro le quinte lo riproponiamo attraverso YouTube).

Insomma, che lo smartphone fosse ottimo lo sapevamo già. La sfida a cui lo ha sottoposto Xiaomi però ci ha dimostrato di essere anche in grado di resistere ad ambienti estremi.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che per rimanere sempre informati sull’universo MIUI e sulle novità di Xiaomi, oltre a seguire il nostro blog (e il nostro gemello Miui.it ), potete anche seguire i nostri social FacebookTwitter e Instagram.

Rispondi