Smartphone

Il Redmi Note 4X viene certificato dal TENAA

142views

Nel corso della scorsa giornata abbiamo avuto modo di scoprire l’esistenza di una nuova variante dello Xiaomi Redmi Note 4 la quale dovrebbe disporre di alcune caratteristiche che potrebbero far gola a molti utenti | In arrivo lo Xiaomi Redmi Note 4X: il medio gamma per eccellenza (Aggiornato) |. Oltre ad un maggiore quantitativo di memoria RAM ed un nuovo taglio di storage interno, il vero punto di forza di questo nuovo Redmi Note 4X dovrebbe essere il supporto ad un SoC Qualcomm e, più nello specifico, si tratterebbe dello Snapdragon 653.

Tuttavia, questo improvviso cambio di rotto della società (in precedenza, aveva affermato di non voler produrre una variante potenziata) ci ha lasciato un po perplessi, soprattutto se si considera che già in precedenza è stata immessa sul mercato una variante di uno smartphone Xiaomi identificata dalla lettera “X” (Redmi 3X) e non era di sicuro una variante “potenziata”. A poche ore da tale notizia, lo Xiaomi Redmi Note 4X ha ricevuto anche la certificazione da parte dell’ente cinese TENAA e, grazie a ciò, adesso siamo in grado di fornirvi un identity kit reale di questo smartphone.

Da quanto emerso, il comparto estetico di questa nuova variante identificata dal codice 2016050 è praticamente identico a quello del suo predecessore, mentre le uniche novità sembrano essere appunto i nuovi tagli di memoria RAM e ROM (rispettivamente, 4 GB e 32 GB). Sfortunatamente, come avrete sicuramente intuito, il SoC che animerà questo Redmi Note 4X sarà nuovamente un MediaTek Helio X20/X25 e non uno Snapdragon 653.

Nulla toglie che potrebbe effettivamente esserci anche una variante con CPU Qualcomm ma dato che non ancora è stata certificata non possiamo garantirlo. Di conseguenza, non ci resta che attendere maggiori informazioni da parte di Xiaomi stessa ma nel frattempo dovremo convivere con l’amara convinzione che il Redmi Note 4X non è lo smartphone che stavamo aspettando.

via fonte

Rispondi